OTTIMI RISULTATI PER LE INIZIATIVE DI IMM A FAVORE DEL COMPARTO LAPIDEO APUO-VERSILIESE. DOPO LA FELICE CONCLUSIONE DELLA MOSTRA “LA LUCE DEL MARMO” AL FUORI SALONE MILANESE, ARRIVA DAL 10 AL 18 GIUGNO “WHITE CARRARA DOWNTOWN”
Moltissimi gli architetti e i designer alla scoperta dei tanti volti del marmo che hanno ammirato le opere e i manufatti esposti dalle otto aziende partecipanti; prossimo step, vestire a festa Carrara, mostrando l’arte “di marmo”, ma non solo.

Si è conclusa con soddisfazione da parte dei suoi protagonisti l’esposizione di opere e manufatti in marmo in mostra sui 350 mq dedicati a “La Luce del Marmo” al Fuori Salone milanese, all’interno di Space&Interiors presso The Mall di Porta Nuova.
Il progetto di comunicazione e promozione territoriale portato avanti da IMM Carrara, sotto la direzione artistica di Angelo Dadda di Looping e il patrocinio di ADI Associazione per il Design Industriale e Comune di Carrara, si è sviluppato intorno alle tematiche della luce e della leggerezza applicate al marmo, in una sorta di percorso museale creato dalle otto aziende protagoniste: Campolonghi, Errebi Marmi, Fibra, Franchi Umberto Marmi, Garfagnana Innovazione, G.M.C. Graniti Marmi Colorati (in partnership con Jing Living Furniture Design), Marmi Carrara e Sa.Ge.Van. Marmi. Hanno inoltre partecipato in qualità di partner tecnici Targetti Sankey, DS Trading, MT Stone, Profumi del Marmo.
Le aziende, affiancate da importanti designer, hanno declinato con arte e passione il marmo, realizzando per l’occasione opere e manufatti di grande impatto visivo, capaci di mostrare con maestria la grande versatilità d’uso dell’oro bianco di Carrara, non solo blocco e lastra, ma anche elemento d’arredo, oggetto di design e moderna opera d’arte.
Molto apprezzata la sede scelta per la realizzazione dell’evento, ma anche il pubblico in visita, costituto in larga parte da architetti e designer internazionali che hanno offerto buone opportunità di contatti e futuri sviluppi, rappresentando anche, per alcune aziende, una tipologia di visitazione diversa dall’abituale.
La partecipazione all’evento è stata giudicata positivamente in termini di location, per la cura dell’esposizione e per la scelta di inserire nello stesso contesto opere e manufatti diversi, attraverso i quali far comprendere nell’immediatezza le tante opportunità d’uso del materiale.
Prossimo evento in programma “White Carrara Downtown”, quando Carrara e le aziende lapidee si “vestiranno a festa” per accogliere e incontrare clienti, buyer, giornalisti, professionisti, architetti e designer nel contesto di un nuovo modo di valorizzare il territorio apuo-versiliese e il suo core business secondo una chiave di lettura più attuale: quella della FIERA NATURALE, dove i capannoni delle aziende fanno la funzione dei padiglioni, e le cave diventano l’estensione naturale dei capannoni stessi.
Dal 10 al 18 giugno la città offrirà ai visitatori un’occasione di conoscenza a forte impatto emotivo, in un racconto di aziende, di storie fatte di uomini, di passioni, di lavoro, di prodotti, di design. Attraverso specifici tour il sarà possibile conoscere le unicità di uno dei luoghi più affascinanti d’Italia dove scoprire un raffinato centro storico, gustare prelibate specialità locali e assistere a concerti, spettacoli e eventi diversi ogni sera. Fra le tante opportunità anche un “Sight and Seeing Tour” che permetterà la visita del centro storico e quello delle cave, in fuoristrada, con stop alle larderie di Colonnata .
Molti gli eventi di rilievo: fra gli altri, il 15 giugno il particolarissimo spettacolo di magia e illusionismo di Erix Logan, l’11 il concerto della cantante e artista inglese Sarah Jane Morris, il 16 quello di Richard Galliano, fisarmonicista francese di musica Jazz, oltre al gradito ritorno a Carrara del pianista e compositore Giovanni Allevi che, il 17 giugno, si esibirà con i suoi 48 musicisti nello splendido scenario delle cave di marmo. Inoltre “Guiness della Scultura” un grande evento di scultura a mano che coinvolgerà decine di artisti e giovani scultori e “Studi Aperti” con l’apertura eccezionale delle botteghe e degli studi della città.
Ma White Carrara Downtown non sarà solo arte e intrattenimento: sono stati invitati architetti e aziende italiane del lapideo, perché a Carrara si fa business direttamente nelle aziende del territorio, e parteciperanno all’evento 120 operatori internazionali, per mettere concretamente a sistema la rete di cooperazione tra cave e imprese con l’organizzazione di OPEN-DAY in azienda e in cava, oltre che attraverso incontri B2B con buyer esteri altamente qualificati.
“Al Fuori Salone volevamo creare uno strumento di comunicazione e promozione “giusto” per le nostre aziende e per la valorizzazione del marmo, e posizionarlo in un contesto altrettanto giusto in termini di visibilità internazionale e affluenza di alto livello qualitativo – spiega il presidente di IMM Fabio Felici – la bella sorpresa è stata che, oltre a centrare perfettamente questo obiettivo, abbiamo dato alle aziende anche delle ottime opportunità di business. Il proposito, dunque, non può essere che continuare a operare sulla strada intrapresa, a maggior ragion anche in occasione di White Carrara Downtown, facendo promozione e creando strumenti efficaci per le aziende, affinché la IMM abbia un ruolo sempre più centrale rispetto alle attività di promozione del settore lapideo sul territorio.”

Info: temp.malg.it

Ufficio Comunicazione Promozione e Marketing
IMM
Laura Malavolta
l.malavolta@carrarafiere.it