AZIENDE DEL TERRITORIO E STUDI D’ARTE PROTAGONISTI A WHITE CARRARA DOWNTOWN
Una Carrara più bella racconta il proprio marmo e le proprie maestranze a cittadini e visitatori grazie alle importanti aziende e ai noti Studi del territorio Apuo-versiliese che hanno aderito all’iniziativa
Sono 15 le aziende e 9 gli studi artistici, oltre agli artisti della Cooperativa Scultori di Carrara che mostreranno le loro imprese e le loro opere a White Carrara Downtown: è grazie a loro che dal 10 al 18 giugno sarà possibile godere di una città più bella e ricca di fascino ammirando il marmo che la rende celebre in tutto il mondo. Partecipano al progetto di IMM/CarraraFiere le aziende: BCT Bianco Carrara Trading, Bruno Lucchetti, Campolonghi, Errebi Marmi, Fibra, Franchi Umberto Marmi, Garfagnana Innovazione, Geo Marmi Carrara, G.M.C. Graniti Marmi Colorati, Graziani Marmi, Il Fiorino, Marmi Carrara, Max Marmi, Sa.Ge.Van. Marmi e Santucci Group. Gli studi che hanno aderito sono: Artistici Marmi Apuani, Felici Dino, Carusi Scultore, F.lli Poletti & Ghio, Monfroni Michele, S.G.F., Up Group, Costa Paolo & C. la Cooperativa Scultori di Carrara. White Carrara Downtown rappresenta il secondo passaggio del progetto “4 volte marmo” l’articolata iniziativa promozionale messa in campo da IMM con l’obiettivo di promuovere il marmo di Carrara e le aziende lapidee per 365 giorni l’anno; oltre a rivolgersi ai professionisti del settore lapideo l’evento offrirà ai visitatori l’opportunità di conoscere la città e il territorio da più punti di vista, assecondando interessi diversi, grazie alle tante iniziative previste. Gli appassionati di scultura potranno ammirare le numerose opere d’arte contemporanea collocate lungo Corso Rosselli, ribattezzato per l’occasione “La via della scultura” e altre, in stile classico, in Piazza Alberica, in Piazza Gramsci (ex Piazza D’Armi) e nel cortile della Biblioteca Civica, dove sarà allestita la mostra, inaugurata in occasione dello scorso Fuori Salone di Milano, “La Luce del Marmo”. Sul fronte del business le luci si accenderanno il 12 e il 15 giugno, presso la sede della IMM, quando si svolgeranno gli incontri bilaterali con i 100 buyer internazionali invitati da IMM, un’importante occasione di incontro per le aziende partecipanti, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo delle relazioni e la nascita di rapporti di business in un contesto particolarmente fertile. Durante tutta la settimana IMM accompagnerà i buyer a piccoli gruppi direttamente nelle aziende, in linea con l’idea alla base del progetto di IMM di “Fiera Diffusa” e di “Porte Aperte”.

BLOCKTHEROCK E I DESIGNER DELLA LUCE DEL MARMO

Piazza Gramsci, (ex Piazza d’Armi ) e il cortile della Biblioteca Civica ospitano “La luce del Marmo”, mostra curata da Looping Visioni Creative e incentrata su marmo di Carrara, leggerezza e luce quale elemento fondamentale per la valorizzazione della materia e delle forme. Simbolo della mostra è BlockTheRock: realizzato da MT Stone Carrara su progettazione Stoheng e supporto tecnico di VT Impianti, il maestoso blocco in marmo che si illumina dall’interno verrà posizionato sulla piazza. Nel cortile della Biblioteca Civica la mostra dei manufatti in marmo realizzati ad hoc in collaborazione con famosi designer da ognuna delle aziende partecipanti al Fuori Salone: per Campolonghi Fabio Novembre ha disegnato la seduta “Her”, Errebi Marmi e Fibra con Nicola Venutelli presentano “Einston” e “Legaccio”, Franchi Umberto Marmi allestisce “Erodescope” del designer giapponese KengoKuma,per Garfagnana Innovazione Pietro Carlo Pellegrini ha disegnato “Trame” ; G.M.C. Graniti Marmi Colorati (in partnership con Jing Living Furniture Design) mostra il tavolo “Break the Symmetries” di Chen Xiangjiing, Marmi Carrara celebra il marmo con i “Ricordi dal Futuro” di Chicco Chiari e infine Sa.Ge.Van. Marmi presenta la libreria a moduli in marmo paonazzetto “Dotta” progettata da Diana PelaezFialdini e Franco Gemignani. La mostra sarà inoltre caratterizzata dal lungo bancone reception di DS Trading e dalla sapiente illuminazione di Targetti Sankey. White Carrara Downton è organizzata da IMM/Carrarafiere in partnership con Comune di Carrara / Marble Weeks, il contributo di Regione Toscana e Toscana Promozione Turistica. Con la collaborazione di: Accademia di Belle Arti di Carrara, AMIA, Ass.ne Culturale La Formica, Ass.ne Ristorando, CCIAA, I Profumi del Marmo, “Il Tau” Tour operator.

LABIRINTO E FUMETTI DA LEGGERE SUL MARMO PER I BAMBINI IN PIAZZA D’ARMI
Divertimento anche per i più piccoli nelle giornate del White Carrara

Dal 10 al 18 giugno anche una nuova occasione di gioco per tutti i bambini grazie all’allestimento in Piazza Gramsci (ex Piazzi d’Armi) dell’affascinante labirinto in marmo di Errebi Marmi su progetto dell’Architetto Nicola Venutelli. I labirinti sono famosi fin dall’antichità per essere costruzioni dalla pianta così tortuosa da rendere difficile l’orientamento e quindi l’uscita. Le forme del labirinto classico sono tre: cretese a sette spire; romano, con angoli retti e suddiviso in quartieri; cristiano, a undici spire. La gran parte dei labirinti noti sono tuttavia botanici, spesso realizzati in percorsi di siepi; in Italia è considerato una vera eccezione quello siciliano del Castello di Donnafugata, realizzato in pietra con muretti a secco. In ogni caso sono sempre fissi, elemento che rende il labirinto di Errebi speciale sia per il materiale “nobile” utilizzato, il marmo, sia perché questo labirinto apparirà e scomparirà come per magia in concomitanza con l’evento. Una volta usciti dal labirinto magico, grandi e piccoli potranno dedicarsi a una lettura di fumetti decisamente diversa dal solito. Anche qui è il marmo l’interprete principale della storia: i fumetti infatti sono stati incisi su grandi lastre di marmo lasciate a disposizione dei piccoli lettori, ma anche dei grandi che li accompagneranno incuriositi alla scoperta di questo originale modo di rappresentarli.